Porte tecnologiche

Porte tecnologiche

Un’area produttiva di 52mila metri quadri, una produzione quotidiana di mille porte, 500 modelli di prodotto e l’obiettivo, entro il 2018, di aprire 59 showroom monomarca in Italia e nel mondo.
Sono i numeri di Effebiquattro Milano, primo produttore di porte per interni che ha chiuso il 2015 con 21 milioni di euro di fatturato e che stima di incrementare il giro d'affari del 12 per cento a fine 2016. 
L’azienda di Seregno, nata in Brianza più di 40 anni fa dall’istinto imprenditoriale del Cavaliere Mario Barzaghi ha fornito 1200 porte Dilà per il Teatro alla Scala e 1103 per il Bosco verticale di Milano, grattacielo considerato per architettura tra i più belli al mondo.
L’acustica, come è noto, è uno degli elementi per garantire comfort abitativo. Per questo le porte brianzole sono dotate di serrature magnetiche silenziose e offrono isolamento acustico (raggiungono livelli di abbattimento del rumore pari a 28 decibel rispetto ai 19 di una porta comune).
L’innovazione e la ricerca sono la risposta alla crisi che ha investito il settore del legno. Oltre all'Italia, il brand è presente in Israele, Russia, Nord Africa, Australia, Messico, Stati Uniti, Emirati Arabi.

22/06/2016