Lumberjack punta sull'estero

Andrea Vecchiato

Lumberjack punta sull'estero

Lumberjack, marchio che dal 2012 fa capo al gruppo calzaturiero turco Ziylan Group, punta a crescere sui mercati internazionali.
L'obiettivo è registrare un incremento del fatturato del 30% entro la fine del 2015 e aumentare i volumi produttivi toccando 1,4 milioni di paia di scarpe prodotte contro 1 milione del 2014.
I punti sono tre: aumento del 30% del fatturato globale entro la fine del 2015, revisione della filiera produttiva e distributiva dei prodotti, investimenti nello sviluppo della nuova collezione donna e bambino in linea con il nuovo stile UrbaNature. “Questi obiettivi sono frutto di un consolidamento del mercato domestico ma soprattutto del raddoppio del fatturato del mercato europeo e mondiale. Target che ci siamo prefissati per la fine del 2015”, commenta l'amministratore delegato Andrea Vecchiato in occasione della fiera Micam di Milano.
In Italia Lumberjack investirà nei media. L'obiettivo è spingere il marchio con i 150 shop in shop all’interno dei maggiori negozi italiani entro la fine dell’anno.
Lumberjack punta anche ad ampliarsi in mercati meno esplorati come il Sud America.

16/02/2015