Perini Navi vara lo sloop Perseus3

Perini Navi vara lo sloop Perseus3

Perseus³, progettato dagli architetti navali Perini Navi in collaborazione con il neozelandese Ron Holland, è dotato dell’ultima generazione del sistema di controllo velico di produzione Perini Navi e monta una chiglia mobile in grado di variare l'immersione da 4,30 a 12,30 metri.
L’albero di 75 e il boma di 23 metri, così come il sartiame, sono in carbonio. Perseus³, per volere dell’armatore, monta un bompresso in carbonio che, oltre a permettere manovre veliche più agevoli, consente di montare vele di prua con superfici maggiorate. Lo sloop ha un piano di coperta più evoluto con 6 winch di servizio in coperta per assicurare il massimo della velocità nella gestione della drizze e delle scotte dell’imbarcazione.
Nuova generazione anche per i captive winch della vela Jib con un tiro massimo di 35 T e velocità massima oltre i 100 m/min. Lo sloop monta due timoni che consentono manovre agevoli e un gioco di vele totale di circa 10.000 metri quadri. Scafo e sovrastruttura in alluminio, realizzati presso il cantiere Perini Istanbul, Yildiz in Turchia, consentono all’imbarcazione una stazza inferiore alle 500 GT e un dislocamento ottimizzato di circa 570 tonnellate.
Gli interni sono allestiti per ospitare fino a 12 passeggeri in 5 comode cabine di cui una sliding beds e la suite armatoriale a tutto baglio suddivisibile in due con pareti removibili, sono progettati interamente dai designer di casa Perini. 2 custom tender in carbonio da 6,20 metri, 2 piattaforme per accesso dal mare, 1 pozzetto e una piscina “infinity” a prua completano gli esterni.

03/07/2014