Anteprima Laurent Mazzone Parfums

Accessori d'élite

Paola D'Arcano

Accessori d'élite

Cresce il brand calzaturiero PAOLA d’ARCANO, giovane esempio di Made in Italy esportato anche all’estero. La maison chiuderà il 2016 con un fatturato di 1 milione di euro. La designer comasca, nota per l'ideazione e la creazione di raffinate calzature adornate di tessuti pregiati realizzati nella maison Mantero, è presente in cinquanta boutique di abbigliamento di fascia alta e mira ad espandersi oltre Oceano.
Quali sono i mercati più interessanti per la vostra espansione all'estero?
“Vorremmo crescere negli Stati Uniti. Agli americani piace il nostro stile. Alcuni marchi di abbigliamento americani ci hanno chiesto di collaborare a partire dalla prossima Primavera-Estate”.
Altre novità?
La collaborazione con Kristina Ti, per la quale ho disegnato una pre-collezione e le scarpe per la sfilata PE 2017.
Internamente al vostro gruppo?
L'esordio del marchio G dì G, interpretazione più giovane del marchio PAOLA d’ARCANO e la collaborazione con gli stilisti Marco Censi e Guillaume Hinfray per un progetto active a marchio LOGAN crossing.
Novità della collezione Autunno-Inverno 2016-17?
La scarpa è un vero accessorio. Decori in oro, argento, broccati floreali, jacquard in filati lamé, Damasco, pellami brillanti. Nelle calzature emerge la femminilità che prende spunto da un minimalismo bohémien, un'eleganza senza tempo.
E la comodità?
Il tacco non è mai eccessivo. Diverse scarpe hanno altezze di 5 cm, i mocassini sono a punta quadra. Nuovi T-bar su altezze 6 e 8 cm per il giorno o per la sera. Comodi stivaletti alla caviglia o stivali a tubo. Sfiziosi anche per l'inverno i sandali leggermente aperti in punta su plateau foderati in lapin color salvia.

27/09/2016